header - banner1
Home > I Servizi > Per i cittadini > Passaporti

Passaporti

Informazioni generali

Il passaporto è un documento di viaggio e di identità rilasciato in Italia dalle Questure e all’Estero dai Consolati italiani.
L’Ufficio passaporti del Consolato Generale si occupa del rilascio dei passaporti dei cittadini italiani residenti nella circoscrizione e, in caso di necessità, di quelli non residenti. In quest’ultimo caso occorre attendere l’autorizzazione (nullaosta e/o delega) da parte dell’Autorità italiana competente per territorio (Questure e/o altri Consolati italiani).

Presupposto fondamentale per l’ottenimento del passaporto è una situazione anagrafica e di stato civile aggiornata. Si prega, pertanto, di segnalare per tempo qualsiasi variazione avvenuta (cambio di domicilio, matrimonio, morte del coniuge, divorzio, nascita di figli, ecc.).

A partire dal 26 ottobre 2006 l’Italia ha adottato il “passaporto elettronico”. Tale passaporto è dotato di particolari caratteristiche di stampa anticontraffazione e di un microprocessore che consente la registrazione di dati, certificati elettronicamente, riguardanti il titolare del documento e l’Autorità che lo ha rilasciato.
A partire dal 20 maggio 2010 entreranno in circolazione i nuovi passaporti elettronici che conterranno, oltre ai dati sopra detti, anche le impronte digitali del titolare, la firma  ed altri dati certificati elettronicamente.

Costo e validità del passaporto

Il costo del rilascio di un nuovo passaporto è di Euro 42,50, più Euro 40,29 per la tassa annuale di concessione governativa.
Il pagamento di tale tassa è obbligatorio per il primo anno di validità, successivamente la tassa deve essere pagata solo nel caso in cui si debba usare il passaporto.

L’IMPORTO DEVE ESSERE PAGATO IN PESOS ARGENTINI, IN UNICA QUOTA ANTICIPATA ALL’ATTO DELLA RICHIESTA ED IN CONTANTI.

L’importo in pesos è soggetto al cambio Euro - Pesos pertanto varia ogni trimestre.
Per il II trimestre 2014 gli importi sono i seguenti:

  • Libretto + tassa annuale: Pesos 859,00
  • Solo tassa annuale: Pesos 418,00

La validità del passaporto varia a seconda dell'età del titolare:

  • titolari maggiorenni (dai 18 anni in su),  10 anni
  • minori da 0 e 3 anni, 3 anni
  • minori dai 3 ai 18 anni, 5 anni

Orario di ricevimento e contatti

Passaporti: Per chiedere un passaporto è OBBLIGATORIO PRENOTARSI (per maggiori dettagli, cliccare qui). 
Per informazioni è obbligatorio scrivere a passaporti.bahiablanca@esteri.it 
Per apporre la tassa annuale: lunedí

Tel: 54 291 4545140 - 54 291 4544731

Attenzione: al fine di evitare spiacevoli attese, si consiglia di telefonare al di fuori dell'orario di ricevimento del pubblico.

Come richiedere il passaporto

A partire da oggi 16/07/2012, tutti coloro che desiderano prenotare un turno per richiedere il passaporto dovranno farlo obbligatoriamente online, al seguente indirizzo: prenota online.

Documenti necessari per il rilascio di un nuovo passaporto

Il Consolato si riserva, comunque, dopo aver valutato ogni singolo caso, la facoltà di richiedere eventuale ulteriore documentazione che dovesse ritenere necessaria.
IL PASSAPORTO NON VIENE RILASCIATO NEL CASO IN CUI LA DOCUMENTAZIONE NON SIA COMPLETA.

Cittadini nati in Italia

  • Un Modulo di richiesta correttamente compilato e firmato (il formulario verrà consegnato dall'ufficio passaporti direttamente al momentodi realizzare il passaporto)
  • Ultimo passaporto italiano scaduto
  • DNI per stranieri e una sua fotocopia semplice, con indirizzo aggiornato o, in caso di mancanza, un certificato della “Camara Nacional Electoral” argentina (25 maggio 245 – 1002 Buenos Aires) dal quale risulti che il richiedente non si è naturalizzato argentino o eventualmente la data di tale naturalizzazione
  • Due fotografie uguali, formato 35 x 43 mm, a colori su fondo bianco, che ritraggano il viso di fronte, a media distanza e con l’arco sopraccigliare scoperto, secondo il modello riportato di seguito
  • Eventuali atti di stato civile necessari ad aggiornare la posizione personale (vedi I Servizi - per i cittadini - pagina stato civile)

Cittadini nati all’Estero

  • Un Modulo di richiesta correttamente compilato e firmato (il formulario verrà consegnato dall'ufficio passaporti direttamente al momentodi realizzare il passaporto);
  • Ultimo passaporto italiano scaduto;
  • Documento di identità con indirizzo aggiornato e una sua fotocopia semplice; 
  • Due fotografie uguali, formato 35 x 43 mm, a colori su fondo bianco, che ritraggano il viso di fronte, a media distanza e con l’arco sopraccigliare scoperto, secondo il modello riportato in precedenza;
  • Eventuali atti di stato civile necessari ad aggiornare la posizione personale (vedi pagina stato civile).

Richiedente con figli minori di 18 anni

  • Tutta la documentazione già elencata nel punto precedente;
  • Atto di assenso, cioè l’autorizzazione dell’altro genitore al rilascio del passaporto al richiedente. L’atto di assenso è necessario a prescindere dallo stato civile del richiedente (celibe/nubile, separato, divorziato ecc).

L’assenso deve essere manifestato per iscritto in una delle seguenti forme:

  • firmando il modulo di richiesta del passaporto, con DNI e una fotocopia del DNI; (il formulario verrà consegnato dall'ufficio passaporti direttamente al momentodi realizzare il passaporto)
  • personalmente presso questo Ufficio Consolare, firmando un’autorizzazione il cui costo andrà pagato a parte;
  • personalmente presso qualsiasi ufficio della Pubblica Amministrazione italiana abilitato all’autentica delle firme.

In tutti gli altri casi il Console generale, nella sua veste di Giudice tutelare dei minori residenti nella sua Circoscrizione consolare, dopo aver effettuato una serie di accertamenti, potrà valutare se autorizzare, con apposito Decreto Consolare, il rilascio del passaporto al richiedente.

Richiedenti minori di anni 18

Con l’entrata in vigore dei nuovi passaporti con impronta digitale non è più possibile inserire nel libretto di uno dei due genitori la fotografia dei figli minori. Per questi ultimi, perciò, è necessario un passaporto rilasciato appositamente.
Come sopra detto la validità è la seguente:

  • 3 anni per i minori da 0 e 3 anni;
  • 5 anni per i minori dai 3 ai 18 anni;

E’ sempre necessaria la presenza del minorenne per il quale si richiede il passaporto e l’assenso di entrambi i genitori.
I documenti sono gli stessi già elencati nei punti precedenti. In particolare, si rammenta di consegnare l’ultimo passaporto italiano, anche se scaduto, sul quale comparivano la foto e i dati del minore.

I titolari di passaporto minori di 14 anni non possono viaggiare soli, ma devono essere accompagnati da uno dei genitori o da un accompagnatore. Per tale motivo sul passaporto del minore di 14 anni verranno obbligatoriamente indicati il nome, cognome, luogo e data di nascita di entrambi i genitori viventi.
Per gli altri accompagnatori autorizzati non è prevista l’iscrizione obbligatoria sul passaporto, ma deve essere presentata al Consolato Generale una dichiarazione firmata da entrambi i genitori, o da chi possa dare il consenso, riportante il nome della persona, dell’Ente o della Compagnia di trasporto al quale il minore è affidato.

Documenti da presentare in caso di furto o smarrimento del passaporto

Per tutti, residenti e non residenti nella Circoscrizione Consolare:

  • Denuncia di furto o smarrimento del passaporto, presentata alle locali autorità di Polizia;
  • Documento di riconoscimento in corso di validità;

Ai cittadini residenti nella Circoscrizione Consolare sarà rilasciato un nuovo passaporto, previa comunicazione d’ufficio del furto o dello smarrimento alle Autorità italiane competenti;
Ai cittadini non residenti nella Circoscrizione Consolare, nati e residenti in Italia che vi debbano fare rientro, si rilascerà:

  • un documento di viaggio provvisorio (Emergency Travel Document) valido per il solo rientro, nel caso in cui non debbano attraversare altre frontiere;
    oppure
  • un nuovo passaporto, previa richiesta di nulla osta e/o delega all’Ufficio italiano competente per residenza (Questura o Consolati), nel caso in cui, prima del rientro in Italia, debbano attraversare altre frontiere.

N.B. QUANDO IL PAESE DI RESIDENZA SIA AL DI FUORI DELL’UE SI CONSIGLIA DI VERIFICARE CON LA RAPPRESENTANZA DIPLOMATICO-CONSOLARE COMPETENTE LA VALIDITA’ DELL’ETD AI FINI DELL’INGRESSO.

ATTENZIONE:Si rende noto all’utenza che i passaporti oggetto di furto o smarrimento all’estero e successivamente rinvenuti da parte delle locali Autorità, vengono restituiti all’Ufficio consolare nella cui circoscrizione è avvenuto il furto o lo smarrimento.
Si invitano pertanto coloro che abbiano recentemente subito all’estero un furto/smarrimento e vogliano verificare se i propri passaporti siano stati rinvenuti, a contattare l’Ufficio consolare territorialmente  competente per ulteriori informazioni in merito.
Si segnala che l’eventuale ritiro del passaporto potrà avvenire secondo le seguenti modalità:

 ritiro diretto presso l’Ufficio consolare;

 invio per posta, con spese di spedizione a carico del richiedente.

Si ricorda che trascorso il periodo massimo di un anno di giacenza presso l’Ufficio consolare, a decorrere dalla data in cui le Autorità locali restituiscono i passaporti rubati o smarriti, senza che i documenti siano stati reclamati dai legittimi proprietari, si procederà alla loro distruzione senza ulteriori comunicazioni.

Il visto per gli Stati Uniti

A partire dal 12 gennaio 2009, i cittadini italiani che devono recarsi negli Stati Uniti in esenzione di Visto, oltre ad avere un passaporto devono obbligatoriamente e anticipatamente richiedere un’ autorizzazione sul sito dell'ESTA - Electronic System for Travel Authorization.
I titolari di passaporto non elettronico, rilasciato o rinnovato successivamente al 26 ottobre 2005 dovranno munirsi di visto per l’ingresso negli USA.
Si consiglia in ogni caso, per maggiori e più dettagliate informazioni, di contattare SEMPRE l’Ambasciata degli Stati Uniti prima di intraprendere il viaggio.

Avvertenze generali

Con la nuova procedura il passaporto viene rilasciato al massimo entro i 4 o 5 giorni successivi all’apposizione dell’impronta digitale e della firma. In ogni caso le impronte digitali saranno conservate il tempo strettamente necessario al rilascio del passaporto e saranno cancellate al momento del ritiro del passaporto.